Contrari di Bello


Agg.


Definizione di Bello

sillabe: bèl|lo | pronuncia: /ˈbɛllo/

letteralmente be', aggettivo [al maschile, se posposto al s., bello al singolare, belli al plurale; se anteposto al s., dinanzi a s impura, gn, pn, ps, x, z, singolare bello, plurale begli (termine antico belli), dinanzi ad altre consonanti singolare bel, plurale bei, dinanzi a vocale singolare bell', plurale begli (termine antico belli); femminile regolare]
    • in senso generico, indica ciò che è apprezzabile, ben riuscito, ben fatto, comodo, agevole e simile: un bel lavoro; una bella gita; una bella casa
    • si dice di ciò che è dotato di bellezza; che suscita ammirazione, piacere estetico: un bel ragazzo; due begli occhi; bei palazzi; una bell'architettura; belle musiche; farsi bello, agghindarsi, truccarsi; farsi bello di qualcosa, (figurato) vantarsene, attribuirsene il merito; che bello!, con ellissi del sostantivo
    • proverbio : non è bello ciò che è bello, è bello ciò che piace. dim. bellino, belluccio
    • in locuzione particolari: arti belle, belle arti, arti figurative; belle lettere, letteratura; bel canto, belcanto; bel mondo, alta società, jet-set; belle maniere, modi cortesi, gentilezza; bel sesso, sesso femminile; begli anni, gioventù bella copia, copia definitiva, ultima; bella vita, agiata, comoda; anche, mondana, scapestrata; una bella intelligenza, un bell'ingegno, vivaci, acuti; anche, una persona intelligente
    • moralmente buono; apprezzabile: un bel gesto, una bella azione; non è bello ciò che fai
    • buono, sereno, calmo (detto degli aspetti della natura): bel tempo; oggi c'è un bel mare; bella giornata; bella stagione, primavera ed estate
Tutta o parte di questa definizione è presa dal © Dizionario Online

Synonymes Bello