Contrari di Restare


V.intr.


Definizione di Restare

sillabe: re|stà|re | pronuncia: /resˈtare/

verbo intransitivo [io rèsto etc.; ausiliario essere]
    • fermarsi, trattenersi in un luogo; rimanere: restare in ufficio fino a tardi; restare in casa tutto il giorno; restare in città, al mare, in campagna per un intero mese; resti con noi a pranzo!; che resti tra noi!, che non si sappia ' restare sulla breccia, (figurato) avere ancora importanza dopo molti anni, nell'attività che si svolge; anche, essere molto attivo, efficiente nonostante l'età avanzata
    • permanere in un determinato stato, posizione, condizione: nonostante tutto, siamo restati amici; l'ufficio resterà chiuso in agosto; restò in piedi, seduto tutto il tempo; restare nel dubbio
    • resta comodo!, invito a stare seduto, a non incomodarsi
    • restare (intesi, d'accordo), accordarsi: allora restiamo (d'accordo) così
    • restare sul colpo, secco (o restarci), morire di morte improvvisa
    • divenire: restare vedovo, cieco; restare sorpreso
    • restare (o restarci) male, essere dispiaciuto di qualcosa ' restare senza parole, per la sorpresa, la delusione ' restare di sasso, di stucco, di sale, (figurato) per la meraviglia
    • (termine antico) temperatura.
    • stare, essere situato: la sua casa resta in fondo alla strada; dove resta piazza cavour?
    • (letteralmente) cessare: la bufera infernal, che mai non resta (dante infemminile v, 31).
Tutta o parte di questa definizione è presa dal © Dizionario Online

Synonymes Restare